Imparare a Guardare per Disegnare

Imparare a guardare ciò che si vuole disegnare è fondamentale, a questo scopo, uno degli esercizi più utili è quello di fare piccoli bozzetti in bianco e nero facendo particolare attenzione alle masse principali.

Per ottenere buoni risultati vi propongo di fare questi esercizi
guardare: Per imparare a disegnare bisogna imparare a vedere ciò che si vede effettivamente e non ciò che le convenzioni, le idee preconcette o stereotipate, l’abitudine o qualcun altro ci fa pensare di vedere. Potete immaginare in che modo voi come artisti potete applicare questo principio?

studiare: Qualsiasi oggetto ha una sua “nomenclatura”, le sue parole. Parte della comprensione del soggetto di studio è la comprensione delle parole che lo riguardano. Spesso pensiamo di conoscere il significato delle parole, ma ci possono essere definizioni sconosciute che permettono di raggiungere una comprensione più piena. Per esempio la parola ARTE ha a che vedere con Qualsiasi sforzo artistico, come la pittura, la scultura, il canto, il suonare uno strumento o la danza. Ma anche mestieri, come la ceramica, gioielli o sculture in legno.
Questa parola deriva dalla radice indoeuropea che significa “bene insieme”.

Fare pratica: “Lo studio porta frutti quando si mette in pratica”.
Createvi uno spazio dove possiate esercitarvi nel disegno o nella pittura.
Impostare una piccola, semplice natura illuminata con una forte luce laterale e fate un disegno o una semplice pittura monocromatica, concentratevi per tentare di capire le masse principali.

Altri esercizi
Fate la stessa cosa ma con una persona o un paesaggio.
Ecco alcuni esempi di esercizi. Vi consiglio di disegnare spesso, senza avere l’ansia di realizzare prodotti finiti, ma invece per affinare le vostre capacità di osservazione. Si noti che negli esempi riportati qui di seguito, ho inserito i valori dallo spazio circostante nel disegno. Nessun oggetto esiste senza relazione al proprio spazio.